Protocollo Facile il programma per il protocollo informatico e la gestione delle pratiche  
sfondo menu
Sfondo blu
Scarica Protocollo Facile freeware
Sfondo blu
Telefono SERVIZIO CLIENTI
0832.354162
dal lunedì al venerdì
dalle 08:30 alle 13:30
dalle 15:00 alle 18:00
Sfondo blu
 
Sfondo blu
Sfondo blu
Login sup
Login inf
 
Protocollo Facile
è un prodotto
Pianeta Software
 

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE
(Vers. 5.0.0)

Installazione. 3

Prima esecuzione. 6

Login.. 7

Funzionalità. 8

Protocollo. 10

Inserimento nuovo protocollo. 12

Invio SMS.. 15

Ricerca. 21

Anagrafica. 22

Pratiche. 24

Notifiche. 27

Chat 32

Archivi di base. 33

Aziende/Settori 34

Tipi corrispondenza e tipi documenti 35

Gestione utenti 37

Opzioni e utility. 40

Registrazione del programma. 43

Codice a barre. 44

Modelli di documenti 45

Costo dei protocolli 48

Funzionalità versione PLUS.. 50

Annullamento di un protocollo. 50

Log operazioni 53

Titolario di classificazione. 55

Impronta del documento. 58

Approvazione Documenti 59

Gestione avanzata delle pratiche. 61

Gestione delle attività e checklist 61

Stati delle pratiche e gestione avanzata delle notifiche. 65

Firma digitale e marca temporale. 68

Moduli aggiuntivi 69

Gestione password. 69


Installazione

Per avviare l’installazione di Protocollo Facile fare doppio click sul file ProtocolloFacileSetup.exe.

Si aprirà la schermata visualizzata nella figura seguente:

Cliccare sul tasto avanti

Leggere la Licenza d’uso del software e cliccare sul pulsante Avanti.
Questo passaggio comporta l’accettazione di tutti i termini della licenza d’uso.

Di default il programma verrà installato nella cartella C:\Programmi\ProtocolloFacile\.
E’ possibile cambiare la cartella di installazione, ma si consiglia di lasciare il percorso proposto.

Da qui è possibile selezionare il nome del link che comparirà nella voce Avvio Programmi.

Da questa schermata è possibile creare un’icona per l’avvio veloce del programma:

-           Sul Desktop (inserire una spunta sulla prima voce)

-           Sulla Barra di avvio veloce (Inserire una spunta sulla seconda voce)

Abbiamo terminato le impostazioni di setup.

Cliccare sul pulsante Installa, per completare l’installazione.


Prima esecuzione

Alla prima esecuzione del programma è necessario impostare il percorso della cartella che utilizzerà il programma per salvare i file associati ai protocolli e alle pratiche tramite la finestra seguente:

Se si intende utilizzare il programma in rete da più postazioni diverse è importante specificare un percorso di rete accessibile in lettura e scrittura da tutte le postazioni.

Ad ogni avvio del programma Protocollo Facile verifica lo stato della registrazione; se il programma non risulta registrato parte in versione freeware.

Per registrare il programma passare al capitolo “Registrazione del programma”.

In versione freeware il software è liberamente utilizzabile, ma con alcune limitazioni: per i dettagli consulta il sito www.protocollofacile.com

E’ possibile richiedere, gratuitamente e senza impegno, l’assistenza telefonica di un nostro tecnico per tutta la fase di installazione e configurazione del software.

Per informazioni sul programma o per prenotare una demo online contatta il servizio clienti Pianeta Software al numero 0832.354162 o via e-mail all’indirizzo info@pianetasoftware.it


Login

L’accesso al programma è protetto da password e il programma è multiutente, quindi tiene traccia di quale utente ha protocollato ogni singolo documento.


Gli utenti si gestiscono dalla maschera accessibile dalla voce di menu Archivi di base
à Utenti  (illustrata più avanti nella guida).

Di default è presente un utente con nome Administrator e password admin.

La password admin in versione freeware viene già preinserita dal programma, quindi per entrare è sufficiente cliccare su OK.

Per un corretto ed efficiente utilizzo del software consigliamo comunque di creare gli utenti reali che utilizzeranno il programma (da voce di menu Archivi di base à Utenti).

Funzionalità

Il programma permette in modo semplice, veloce ed efficiente di gestire i documenti e la corrispondenza della vostra azienda sia informato digitale che in formato cartaceo con la relativa riproduzione (scansione) in formato digitale.

Con pochi click è possibile memorizzare i dati di ogni documento e associare ad esso uno o più file. E’ addirittura possibile avviare la scansione direttamente dall’interno del programma e generare il relativo file pdf.

Molto potente risulta essere il motore di ricerca interno che consente di ricercare un certo documento tramite tutti i parametri con cui esso è definito (azienda/settore, pratica di riferimento, mittente/destinatario, range di data di protocollo, range di data documento, tipologia di corrispondenza, tipo di documento, entrata/uscita, ricerca testuale anche parziale nei campi oggetto e note e naturalmente per numero di protocollo).

Le pratiche e le notifiche presenti nelle versioni Full e Plus permettono inoltre di gestire in modo semplice ed efficiente tutte le attività aziendali, organizzare il lavoro e tenere sotto controllo tutte le scadenza.

Ad esempio tramite la schermata di gestione delle pratiche è possibile gestire:

-      Data di apertura, descrizione ed eventuale data di chiusura.

-      Contatto principale di riferimento con il riepilogo dei dati anagrafici principali e i dati di contatto.

-      Collegamento con le anagrafiche dei vari contatti coinvolti in qualche modo nella pratica e relativo ruolo (cliente, fornitori, consulenti etc.).

-      Storico pratica con la lista di tutte le attività e le note inserite nel tempo dai vari utenti del programma per sapere sempre chi, quando, ha fatto che cosa.

-      Box con file e scansioni associate alla pratica, organizzabile anche in cartelle e sottocartelle.

-      Lista dei documenti protocollati in entrata e in uscita associati alla pratica.

-      Totale calcolato degli importi associati ai documenti della pratica.

-      Scadenze giornaliere ed orarie.

-      Notifiche per segnalare la pratica ad uno o più  colleghi con il quali si sta collaborando per il suo svolgimento.

-      Con la versione Plus è possibile anche gestire gli stati delle pratiche, completamente personalizzabili ed eventualmente le singole attività associate alla pratica richiamabili da checklist e con una serie di informazioni quali lo stato (fatta, da fare, non necessaria), il costo, le note etc.

Inoltre il programma permette una ricca ed efficiente gestione delle informazioni dei propri contatti.
Tutte le informazioni dei vostri clienti e fornitori possono essere memorizzate in modo semplice e veloce siano essi persone fisiche o aziende, enti, organizzazioni.

Per ogni azienda è possibile tenere traccia anche di un numero illimitato di referenti, specificandone per ognuno la posizione e i relativi dati di contatto (telefono, cellulare, email).

E' possibile inoltre creare delle liste di contatti ed inserire ogni contatto anche in più liste per semplificarne così la ricerca e l'organizzazione logica a seconde delle proprie esigenze.

7 sono le schermate principali del programma, facilmente accessibili tramite il menu superiore:

1. Protocollo

2. Anagrafica

3. Pratiche

4. Notifiche

5. Chat

6. Archivi di base

7. Opzioni e utility


Protocollo

Questa è la maschera principale del programma.

In alto è presente una fascia blu con i vari criteri di selezione per individuare facilmente un protocollo già memorizzato.

Nella parte centrale della maschera vengono visualizzati tutti i documenti protocollati che corrispondono ai filtri impostati nella parte superiore della maschera.

La parte in basso visualizza il dettaglio del documento corrente, o il documento selezionato nella lista e permette le operazioni di nuovo inserimento e modifica di un certo protocollo.


Cliccando sul pulsante Stampa  si può scegliere di stampare:

  • Un’etichetta completamente personalizzabile (sia nei campi che nella grafica) da applicare sul documento e contenente, se abilitato, anche il codice a barre che identifica il protocollo (vedi capitolo Codice a barre).
  • Una ricevuta del protocollo, anch’essa completamente personalizzabile.
  • La lista dettagliata dei protocolli selezionati con o senza il campo note;
  • La lista dettagliata dei protocolli comprese le notifiche con o senza il campo note
  • La distinta dei protocolli con o senza il campo note
  • Il registro giornaliero di protocollo, selezionando a destra il giorno di interesse.

L’icona , accanto alle liste dei protocolli, permette di esportare tutti i protocolli selezionati insieme ai relativi file allegati e crea un indice in html per l’accesso agli stessi.


Inserimento nuovo protocollo

Le operazioni di inserimento o modifica di un protocollo sono gestibili tramite la barra di navigazione record presente in basso.

Per protocollare un nuovo documento cliccare sull’icona “nuovo record”   

Tutti i campi saranno così svuotati e la maschera si predisporrà per un nuovo inserimento. Il numero di protocollo viene generato automaticamente in maniera incrementale rispetto all’ultimo documento protocollato (sarà visibile dopo il salvataggio).

Anche la data di protocollo viene inserita automaticamente dal programma, ma è comunque possibile modificarla.

Le liste da cui è possibile selezionare il tipo di corrispondenza e il tipo di documento sono completamente personalizzabili tramite gli archivi di base o direttamente premendo il pulsante F3 quando il fuoco è su una delle caselle di selezione.

Se si comincia a digitare un mittente/destinatario già presente in anagrafica il programma propone quelli corrispondenti per poter selezionare quello desiderato, in modo da velocizzare la compilazione del protocollo, altrimenti si aprire una finestra che chiede di inserire un nuovo contatto:

Se si clicca su ‘OK’ si apre una finestra che permette di inserire i dati del nuovo contatto:

Al salvataggio del nuovo contatto i campi del protocollo relativi al mittente/destinatario vengono automaticamente compilati.

I contatti salvati potranno poi essere visualizzati e gestiti tramite la finestra Anagrafica.

Durante la compilazione di un nuovo protocollo sulla destra dei campi del destinatario compare un tasto verticale.

Cliccando su questo tasto si accede ad una maschera che permette di gestire i destinatari o mittenti multipli di uno stesso documento:

Il pulsante Aggiungi lista permette con un solo click di inserire come destinatari tutti i contatti precedentemente associati in anagrafica alla lista selezionata.

Questa funzionalità è particolarmente utile per inviare con un unico passaggio una comunicazione ad esempio a tutti i clienti, a tutti i fornitori o ad una particolare selezione di questi.


E’ anche possibile notificare il documento protocollato ad altri utenti del programma:

Per i dettagli consultare il capitolo Notifiche.

Al salvataggio del primo protocollo di ogni nuova serie apparirà una finestra che permette di specificare il numero di protocollo iniziale

Questa funzionalità risulta particolarmente utile nel caso in cui si inizi ad utilizzare Protocollo Facile ad anno già iniziato e quindi sono già presenti altri protocolli gestiti con registro cartaceo o con un altro software di gestione.

Invio SMS

Se durante la compilazione di un nuovo protocollo viene scelto “SMS” come tipo di corrispondenza e viene selezionato “Uscita”, cliccando sul tasto verticale della selezione dei destinatari multipli si aprirà la finestra per l’invio degli SMS direttamente dal programma:

Dopo aver acquistato dei pacchetti di SMS è possibile inviare messaggi direttamente sul telefono cellulare dei propri contatti, dopo averli selezionati in base ai criteri di selezione.
Associazione di file al protocollo

Protocollo Facile permette l’associazione di file al protocollo.

Quando si è nella modalità di nuovo inserimento o di modifica di un protocollo si attivano i tasti di gestione dei file associati:

Il tasto Aggiungi file  permette di associare un file selezionandolo da un percorso.

E’ anche possibile associare un file trascinandolo all’interno del box a sfondo bianco.

Il supporto del drag & drop risulta particolarmente utile per protocollare un’e-mail.

Infatti è possibile protocollare un'e-mail da tutti i più diffusi client di posta semplicemente trascinando l'e-mail dal programma di gestione all’interno del box dei file associati. I campi del protocollo verranno automaticamente compilati con i dati dell’e-mail.

Il tasto Aggiungi file da scanner  permette di associare un file direttamente da uno scanner o da un’altra sorgente TWAIN (per i dettagli vedi pagina successiva).

Con il tasto Elimina file  si cancella un file selezionato.

Dalla scheda Opzioni e utility è anche possibile abilitare il collegamento a file. In questo modo verrà abilitato il tasto  che permette di creare un collegamento ad un file anziché copiarlo nella cartella del programma.

Cliccando sul quadrante dei file associati con il tasto destro del mouse, si apre un menu contestuale, che permette di creare anche una sottocartella.

Se per il tipo di documento che si sta protocollando è stato definito un modello di documento appare anche un pulsante con l’icona di Word che permette di creare automaticamente un documento dinamico precompilato.

Per  maggiori dettagli vedi il capitolo Modelli di documenti.


In particolare cliccando sul tasto Aggiungi file da scanner  si apre la finestra Acquisisci immagine:

Se si utilizza la modalità WIA e possibile selezionare dalla lista in alto lo scanner da utilizzare; se si utilizza invece la modalità TWAIN, per selezionare lo scanner è necessario cliccare sul pulsante “Sorgente TWAIN”.

Da questa finestra si possono scannerizzare, infatti, i documenti cartacei da associare al protocollo e poi salvarli come immagini (BMP o JPG) o come PDF.

E’ possibile anche creare un unico documento PDF formato da più scansioni.

Se lo scanner supporta la modalità WIA e sono installati i relativi driver è possibile con le versioni Full e Plus del programma effettuare anche una scansione ADF, ossia la scansione di un documento multi pagina con un solo passaggio.

Cliccando su Aggiungi file si ha la possibilità di aggiungere una pagina già scansionata precedentemente e salvata come file immagine.

Spuntando la voce “Aggiungi timbro” il programma simula un timbro con il numero e la data di protocollo, che si può trascinare tramite il mouse nel punto desiderato e che verrà poi impresso sul documento quando verrà generato il pdf. Abilitandolo dalle opzioni è possibile riportare sul timbro oltre al numero di protocollo, entrata/uscita e la data, anche il settore di riferimento.

Il tasto Invia e-mail con i file selezionati in allegato  permette di inviare, i file selezionati dal box, in allegato ad un nuovo messaggio e-mail, tramite il client di posta predefinito.

Viene  automaticamente impostato come oggetto dell’email l’oggetto del protocollo (abilitandolo dalle opzioni del programma è possibile far riportare in automatico anche il numero e la data del protocollo).

Come destinatario del messaggio si può scegliere a seconda che il protocollo sia in uscita  o in entrata:

1)   Protocollo in uscita: si può scegliere di mandare il messaggio:



 - Al destinatario del protocollo per mandare o per anticipare il documento via email
 - Ad una lista di contatti utile per inviare una comunicazione a più destinatari o per  notificare il documento protocollato via email ad una lista di contatti interni all’azienda.


2)   Protocollo in entrata: si può scegliere di mandare il messaggio:



 - Al mittente del protocollo per esempio per avvisarlo dell’avvenuta protocollazione del documento che ha inviato.
 - Ad una lista di contatti utile per notificare il documento protocollato via email.

Sia per i protocolli in uscita che in entrata, cliccando su “Ad una lista di contatti” si aprirà la finestra dalla quale selezionare la lista dei contatti a cui inviare la notifica via email:

 
Si possono aggiungere i destinatari o singolarmente oppure è possibile aggiungere tutti i contatti appartenenti ad una o più liste, tramite il pulsante “Aggiungi lista”.

Il corpo dell’email compilato automaticamente dal programma per il mittente, per il destinatario o per la lista è personalizzabile in quanto caricato da dei modelli presenti nella cartella di installazione del programma, che si chiamano rispettivamente NotificaMittente.txt, NotificaDestinatario.txt, NotificaLista.txt.

Tali modelli si possono personalizzare utilizzando gli stessi campi per la personalizzazione dell’etichetta. Vedi Guida per la personalizzazione dell’etichetta nella sezione utility del sito protocollofacile.com.


Ricerca

Tramite il filtro presente nella parte superiore della finestra è possibile effettuare ricerche tra i protocolli inseriti.

I criteri di ricerca possibili sono:

  • Contatto (mittente o destinatario del protocollo)
  • Pratica (solo versione Full e Plus)
  • Azienda o settore (solo versione Full e Plus e se presente più di un’azienda/settore)
  • Numero di protocollo (utilizzare questo campo anche per la ricerca del codice a barre con relativo lettore, vedi capitolo Codice a barre).
  • Data di protocollo (è possibile specificare un range di date)
  • Tipo di corrispondenza (selezionabile dalla lista dei tipi definiti)
  • Data del documento protocollato (è possibile specificare un range di date)
  • Tipo documento (selezionabile dalla lista dei tipi definiti)
  • Entrata, uscita o tutti
  • Testo libero. Il testo digitato in questa casella sarà cercato in modo anche parziale nei campi oggetto e note del protocollo. Nel campo note è possibile inserire dei tag preceduti dal #. In questo caso la ricerca ha effetto sul tag precisamente come è scritto. Con il doppio click sulla scritta note si apre una finestra per l’inserimento rapido di tag.

Tramite il tasto  presente in alto a destra della maschera è possibile azzerare tutti i filtri di ricerca impostati.


Anagrafica

Dalla scheda anagrafica è possibile visualizzare la lista di tutti i contatti memorizzati, e gestirli tramite la barra di navigazione record presente in basso. 

L’anagrafica è a sua volta divisa in 4 schede:

  • Generale che contiene i dati principali del contatto
  • Referenti che contiene i dati dei referenti e i loro rispettivi dati di contatto
  • Dati fatturazione che può contenere i dati di fatturazione e i dati bancari
  • Altri dati che può contenere i dati di un documento di riconoscimento ed altri campi eventualmente personalizzabili secondo le proprie esigenze.

Il pulsante con una g a fianco del nome/ragione sociale effettua una ricerca su Google del contatto memorizzato; il pulsante a destra dell’indirizzo, in vece, permette di visualizzare direttamente in Google Maps l’indirizzo del contatto; il pulsante a fianco del campo email consente di inviare un messaggio di posta elettronica tramite il programma di posta predefinito; infine il pulsante a fianco del sito web apre il browser predefinito direttamente sul sito internet.

E’ anche possibile creare delle liste per classificare meglio i vari contatti (es. clienti e fornitori, categorie merceologiche, associarli ai rispettivi agenti,  etc.)

Le liste si possono inoltre utilizzare per l’invio di uno stesso documento a tutti gli appartenenti. Per i protocolli in uscita con destinatari multipli, infatti, si può selezionare una lista e automaticamente vengono inseriti tra i destinatari tutti i contatti associati ad essa.

Cliccando su Stampa  si può scegliere di stampare:

  • la scheda anagrafica del contatto corrente
  • un’etichetta con l’indirizzo (eventualmente da applicare su una busta)
  • l’indirizzo direttamente su una busta da lettera.
  • l’intera lista visualizzata di indirizzi su etichette
  • l’intera lista visualizzata di indirizzi su buste
  • la lista di tutti i contatti in formato A4


Pratiche

Una pratica in Protocollo Facile è intesa come un “faldone virtuale” a cui è possibile associare uno o più documenti protocollati e tutta una serie di altre informazioni.

Una pratica può essere quindi ad esempio una commessa, una gara d’appalto, un contenzioso, un’assistenza, un contratto, una fornitura, un cantiere, un’azione di marketing e più in generale una qualsiasi attività che ogni organizzazione svolge quotidianamente indipendentemente dal settore in cui opera.

Per ogni pratica è possibile associare oltre ai documenti protocollati anche un contatto di riferimento principale ed un numero illimitato di altre anagrafiche coinvolte, altri file allegati, una lista di password e link a siti web (se abilitato l’apposito modulo aggiuntivo) e tenere traccia di una serie di note testuali con data, ora e utente che le ha inserite.

Tramite le notifiche inoltre è possibile memorizzare una serie di scadenze legate alla pratica e gestire i flussi di lavoro se su una pratica intervengono operatori diversi in momenti diversi.

Per aprire una nuova pratica cliccare sull’icona “nuovo record”  sulla barra in basso.

Il numero progressivo identificativo della pratica verrà generato automaticamente al momento del salvataggio. Intanto è possibile specificare la data di apertura, la descrizione della pratica e compare il campo Aggiungi nota alla pratica  dove è possibile memorizzare una serie di informazioni testuali relative alla pratica. Il programma al momento del salvataggio in automatico inserirà data/ora e utente del programma che l’ha inserita.

Tramite il box a sinistra ad ogni pratica si possono associare dei file di qualsiasi tipo o dei documenti acquisiti tramite uno scanner:

Per associare un nuovo file cliccare sull’icona gialla che rappresenta una cartella con una freccia e si aprirà una finestra per selezionare il file da un qualsiasi percorso sul computer locale o da una cartella condivisa in rete.

Il file selezionato verrà copiato automaticamente in una cartella associata alla pratica e rimarrà ad essa collegato.

Cliccando sull’icona raffigurante uno scanner è possibile anche far partire direttamente dal programma una scansione di un eventuale documento cartaceo.
Anche in questo caso il file della scansione verrà automaticamente salvato nella cartella associata alla pratica corrente.

Dalle Opzioni del programma è anche possibile abilitare il collegamento a file. In questo modo verrà abilitato un tasto che permette di creare un collegamento ad un file anziché copiarlo nella cartella del programma.

Tutti i file associati alla pratica posso essere inoltre organizzati in cartelle e sottocartelle fino ad un numero illimitato di livelli.

Se si devono aggiungere delle note ad una pratica già memorizzata basta cliccare sul pulsante Modifica record sulla barra in basso e scrivere la nuova nota nella casella Aggiungi nota alla pratica.

Il testo digitato verrà aggiunto nella casella Storico pratica  insieme alla data e l’ora in cui e stata inserita e all’utente del programma che l’ha aggiunta.

In questo modo si avrà un quadro completo ed ordinato di tutti i passaggi della pratica: si potrà sapere esattamente chi ha fatto cosa e quando.

Ogni pratica viene automaticamente associata all’utente che l’ha creata. Per associare la pratica ad un utente diverso basta fare doppio clic sul nome dell’utente e scegliere un altro utente a cui associarla.

Nella parte inferiore della finestra è presente la lista dei protocolli associati alla pratica.

Per associare un protocollo ad una pratica utilizzare l’apposita casella di selezione dalla maschera di gestione dei protocolli.

Tutte le scadenza relative alla pratica possono essere poi tenute sotto controllo tramite le notifiche (vedi capitolo successivo)

Nella versione Plus del programma è presente una gestione avanzata delle pratiche che consente di gestire anche gli stati in cui ogni pratica si trova e una serie di attività correlate alla pratica (vedi capitolo Gestione avanzata pratiche)

Cliccando su Stampa  si può scegliere di stampare:

  • un’etichetta completamente personalizzabile nei contenuti e nella grafica anche comprensiva del codice a barre
  • la lista delle pratiche visualizzate  (cliccando sull’icona con la X verrà esportata in Excel)
  • la lista delle pratiche visualizzate comprese dello storico pratica  (cliccando sull’icona con la X verrà esportata in Excel)
  • una scheda dettagliata della pratica corrente.
  • Una lista degli eventuali documenti protocollati e associati alla pratica


Notifiche

E’ possibile notificare un documento protocollato o un’intera pratica ad altri utenti del programma per porla alla loro attenzione.

Questo permette quindi di smistare la documentazione in ingresso a chi di competenza e di organizzare il lavoro all’interno dell’azienda.

Durante la compilazione dei dati di un protocollo o di una pratica, compare il tasto “Notifica ad altri utenti”.

Cliccando su questo tasto si accede ad una maschera che permette di notificare il documento o la pratica ad altri utenti del programma:

Per notificare il documento è sufficiente selezionare l’utente a cui è destinato dalla tendina “notifica a” e scrivere l’eventuale messaggio per spiegare il motivo della notifica al destinatario

E’ possibile notificare i documenti anche ad utenti che non potrebbero visualizzarli perché non sono abilitati al settore o perché possono visualizzare solo i propri, consentendogli in questo modo di gestire comunque il documento.

Se necessario si può anche specificare una data o addirittura un’ora di avviso.

Per le notifiche delle pratiche è possibile anche specificare una priorità della notifica in modo che il destinatario abbia immediatamente evidenza delle cose più importanti da fare.

Quando un utente accede al programma, se ha delle notifiche non ancora lette, appare un messaggio che lo avvisa delle notifiche di protocolli e un messaggio che lo avvisa delle eventuali notifiche di pratiche:

Cliccando sul messaggio il programma visualizza la maschera Notifiche.

Per ogni notifica, per cui oltre alla data è stata impostata anche l’ora, si aprirà un messaggio indipendente, inoltre per le notifiche delle pratiche con priorità massima il messaggio sarà a sfondo giallo e rimarrà fisso fintanto non verrà letto o chiuso:


La maschera Notifiche permette di visualizzare e gestire tutte le notifiche, ricevute e mandate di protocolli e pratiche:

Per visualizzare i dettagli di un protocollo o di una pratica bisogna fare doppio click sulla relativa riga nella lista.

Se un documento già visionato lo si vuole poi segnare come “Non letto” basta selezionarlo nella lista e cliccare sul tasto Segna come da leggere.

In basso a sinistra si può inoltre impostare se avere una segnalazione automatica per le notifiche ricevute ed ogni quanti minuti.



Per visualizzare invece lo stato delle notifiche inviate e quindi sapere chi ha letto i documenti notificati e quanti ancora non sono stati letti dai destinatari, basta selezionare Mandate dal menu a tendina in alto a sinistra




Nota
: per notificare un protocollo via email vedere la sezione “Invia e-mail con i file selezionati in allegato ” nel paragrafo Protocollo.

Chat

Dalla voce di menu Chat è possibile aprire una chat che consente di comunicare in tempo reale con gli altri utenti del programma.

Sulla sinistra è presente la lista di tutti gli utenti.

Quelli identificati con un’icona verde sono online, ossia in questo momento hanno il programma aperto e quindi possono ricevere i nostri messaggi.

Gli utenti identificati da un’icona rossa invece sono offline.

E’ possibile comunque inviare un messaggio anche a questi utenti e lo riceveranno nel momento in cui apriranno il programma.

Per visualizzare la chat, ossia lo storico dei messaggi scambiati con ogni singolo utente e sufficiente cliccare sul suo nome nella lista utenti.

Quando si seleziona un utente dalla lista in basso appare anche una scheda con la sua email e il numero di cellulare per eventualmente contattarlo con altri mezzi.

Affinché escano questi dati ovviamente vanno inseriti nella scheda dell’utente da Archivi di base à Utenti.


Archivi di base

Dal menu superiore “Archivi di base” è possibile personalizzare i dati di tutte le tabelle di base del programma:

  • Gli utenti del programma e i relativi permessi
  • Aziende / settori
  • Tipi corrispondenza e tipi documenti per classificare i protocolli
  • Gestione attività per definire le attività e le checklist (solo versione Plus)
  • Stati pratica per definire gli stati in cui possono trovarsi le varie pratiche (solo versione Plus)
  • Il titolario di classificazione (solo versione Plus)
  • Stati giuridici, postalizzazioni e titoli referenti, tipi documenti di identità, Rilascianti documenti d’identità, stati civili per l’anagrafica
  • La lista dei comuni d’Italia con relativo cap e provincia
  • La gestione delle password (se abilitato il relativo modulo aggiuntivo)

Aziende/Settori

Con le versioni Full e Plus del programma è possibile suddividere i protocolli e le pratiche per aziende diverse (per chi gestisce più aziende) o per settori della stessa azienda (es. amministrazione, commerciale, ufficio tecnico, etc..)

Spuntando la relativa casella in basso si può anche decidere di seguire una numerazione di protocollo e di pratica separata per ogni azienda o settore.

Per ogni azienda o settore si può inoltre decidere se sarà gestito da tutti gli utenti o solo da alcuni di essi.

In questo modo, gli utenti abilitati a gestire solo alcuni settori, non vedranno affatto i documenti protocollati e le pratiche associate ai settori a cui non hanno accesso, e non potranno protocollare documenti associandoli a quei settori, garantendo così l’accesso riservato a particolari documenti ai soli utenti abilitati.


Tipi corrispondenza e tipi documenti

Dalle apposite maschere Tipi corrispondenza e Tipi documenti accessibili dal menu “Archivi di base” è possibile personalizzare queste 2 liste di classificazione dei protocolli in base alle proprie esigenze.

Per i tipi di documenti è possibile anche definire un modello (es. un file di Word preformattato) che potrà essere poi richiamato al momento della creazione di un protocollo per una compilazione automatica. (vedi capitolo Modelli di documento)


Gestione utenti

Tramite questa maschera, raggiungibile dal menu “Archivi di base à Utenti”, è possibile creare e gestire gli utenti abilitati all’utilizzo del programma.

Per ogni utente è possibile impostare i seguenti permessi:

  • Gestione tipo corrispondenza
    Se questa voce è selezionata l’utente corrente potrà creare nuovi tipi di corrispondenza per la classificazione dei protocolli o modificare quelli esistenti.
  • Gestione tipo documenti
    Se questa voce è selezionata l’utente corrente potrà creare nuovi tipi di documenti per la classificazione dei protocolli o modificare quelli esistenti.
  • Gestione pratiche
    Se questa voce è selezionata l’utente corrente potrà gestire le Pratiche
  • Gestione utenti
    Se questa voce è spuntata l’utente corrente avrà i diritti di creare nuovi utenti o modificare gli utenti esistenti. Si consiglia di abilitare questa possibilità solo all’utente amministratore.

Se questa voce non è spuntata l’utente corrente avrà comunque la possibilità di modificare la propria password di accesso al programma.

  • Gestione Opzioni generali
    Se questa voce è spuntata l’utente corrente potrà impostare tutte le opzioni del programma e il backup, altrimenti avrà accesso solo alle impostazioni di base.
  • Gestione Aziende/Settori
    Se questa voce è selezionata l’utente corrente potrà creare nuove Aziende o nuovi Settori o modificare quelli esistenti e i relativi permessi di accesso ai vari utenti.
  • Abilitato ad approvazione (solo in versione Plus)
    Questa voce è presente solo se è abilitata l’approvazione dei documenti dalle opzioni e, se spuntata, abilita l’utente corrente all’approvazione dei documenti protocollati.
  • Gestione Titolario (solo in versione Plus)
    Se questa voce è selezionata l’utente corrente potrà gestire il titolario di classificazione e il formato del numero di protocollo
  • Controllo completo notifiche
    Spuntando questa voce si dà la possibilità all’utente di intervenire anche sulle notifiche che riguardano altri utenti, altrimenti può modificare solo quelle da lui mandate o a lui indirizzate.
  • Modifica storico pratiche
    Spuntando questa voce si dà la possibilità all’utente di modificare anche lo storico delle pratiche compresi i messaggi scritti da altri utenti; se non abilitato può solo aggiungere un nuova nota a quelle esistenti.
  • Gestione Archivi di base
    Se questa voce è selezionata l’utente corrente potrà modificare i Comuni, la lista di stati giuridici, postalizzazioni, titoli e tutti gli altri archivi di base del programma.

Sul lato destro poi si possono impostare all’utente corrente una serie di limitazioni e vincoli:

  • Accesso disabilitato
    Se questa voce è spuntata l’utente non potrà più loggarsi ed entrare nel programma, utile nel caso ad esempio di operatori che non lavorano più all’interno dell’azienda, o in qualsiasi caso si voglia disabilitare, anche per un certo periodo, l’accesso al programma a un particolare utente.
  • Visualizza solo propri
    Se questa voce è spuntata l’utente corrente potrà visualizzare solo i documenti protocollati da lui.
  • Nuovo disabilitato
    Se questa voce è spuntata l’utente corrente non potrà aggiungere protocolli, contatti in anagrafica, tipi documenti, tipi di corrispondenza e pratiche.
  • Modifica disabilitato
    Se questa voce è spuntata l’utente corrente non potrà modificare protocolli, contatti in anagrafica, tipi documenti, tipi di corrispondenza e pratiche.
  • Elimina disabilitato
    Se questa voce è spuntata l’utente corrente non potrà eliminare protocolli, contatti in anagrafica, tipi documenti, tipi di corrispondenza e pratiche.
  • File ass. obbligatorio
    Se questa voce è spuntata l’utente non potrà salvare un nuovo protocollo senza aver inserito almeno un file allegato.
  • Titolario obbligatorio (solo versione Plus)
    Se questa voce è spuntata l’utente non potrà salvare un nuovo protocollo senza averlo prima classificato in una voce del titolario.

Opzioni e utility

La scheda Opzioni e utility gestisce diverse funzioni:

  • Backup

Per eseguire il backup dei dati è necessario scegliere la cartella che conterrà il backup e successivamente cliccare:

- sul tasto “Backup database” per eseguire il backup del solo database.

- sul tasto “Backup file associati” per eseguire il backup dei file associati ai documenti protocollati.

Si può anche scegliere, apponendo l’apposita spunta, di eseguire il backup automatico del database ad ogni chiusura del programma (consigliato!).

Attenzione! Il Backup automatico effettuerà una copia solo del database.

Per copiare anche tutti i file associati è necessario cliccare sull’apposito pulsante precedentemente descritto.

  • Licenze
    Da utilizzare per registrare il programma o attivare eventuali modifiche sulla licenza.
  • Opzioni
    Apre la maschera che permette di impostare le opzioni del programma



Per i dettagli cliccare sulle icone con i punti interrogativi.


Mese e giorno inizio numerazione sono campi attivi solo all’inizio e permettono di specificare un giorno dell’anno da cui far ricominciare la numerazione dei protocolli, diverso dal 1 gennaio.

  • Log operazioni
    Presente solo nella versione Plus del programma permette di attivare  visualizzare il log di tutte le operazioni effettuate sui protocolli.
  • Occupa numeri di protocollo
    E’ una comoda utility che consente di generare dei protocolli fittizi con determinate caratteristiche, da compilare in seguito. Questo è molto utile in caso di emergenza per non bloccare il normale flusso di protocollo se ad esempio si rimane arretrati per qualche problema, oppure se si vuole recuperare dei protocolli registrati su un altro supporto.
  • Colori
    Consente di personalizzare a proprio gusto i colori dei vari componenti del programma
  • Dimensioni font liste
    Consente di personalizzare la dimensione dei caratteri nelle varie liste del programma. Impostando questa selezione su Auto la dimensione verrà calcolata automaticamente dal programma a seconda della dimensione della finestra.

In fondo alla maschera Opzioni e Utility sono visualizzati i percorsi dove sono memorizzati i file associati ai documenti protocollati e il database del programma.


 Registrazione del programma

Per utilizzare pienamente “Protocollo Facile” è necessario effettuare la registrazione.

Per registrare il programma, è sufficiente spostarsi nella maschera “Opzioni e utility”,  inserire, nell’apposito campo, il codice licenza ricevuto via e-mail al momento dell’acquisto e cliccare sul tasto “Attiva licenza”.


Codice a barre

Con la versioni Full e Plus del programma è possibile stampare sulle etichette del protocollo e delle pratiche anche un codice a barre.

La stampa del codice a barre sulle etichette si attiva dalla scheda Opzioni e utility mettendo la spunta sulla voce Stampa il codice a barre sulle etichette.

Se si dispone di un lettore di codici a barre è poi possibile risalire al protocollo o alla pratica semplicemente passando il lettore sul codice stampato sull’etichetta dopo essersi posizionati nella casella del filtro Num. Prot. nel caso dei protocolli, oppure  posizionandosi nella casella Num. Prat. nel caso delle pratiche . In questo modo verranno visualizzati i dati relativi al protocollo o alla pratica corrispondente all’etichetta.


Modelli di documenti

Per ogni Tipo di documento è possibile creare un modello di documento da aggiungere e personalizzare nella fase di protocollazione.

Se si crea il modello di documento con Microsoft Word inoltre è possibile anche inserire dei campi che saranno automaticamente precompilati dal programma.

Ad esempio si potrebbe creare un modello di preventivo contenente i dati anagrafici del cliente destinatario, la data del documento, l’oggetto e il numero di protocollo.

Questo modello va poi associato al tipo di documento “preventivo” dalla sezione archivi di base.

Prima ancora di creare il preventivo quindi lo si comincia a protocollare con Protocollo Facile, si seleziona preventivo come tipo di documento, il cliente destinatario, si inserisce l’oggetto, dopodiché si clicca sul pulsante rappresentante l’icona di Word che appare sopra lo spazio dei file associati.

Il modello precedentemente creato verrà automaticamente associato al protocollo, tutti i dati anagrafici, l’oggetto, il numero di protocollo opportunamente inseriti nel modello verranno automaticamente personalizzati con quelli selezionati nel programma e il file verrà aperto in Word per poter inserire gli ulteriori dettagli e completare il preventivo. A questo punto quindi il documento sarà già stato protocollato e sarà pronto per essere inviato al destinatario.

Vediamo ora come creare il modello in Word per permettere la sostituzione automatica dei vari campi.

Per farlo bisogna inserire nel modello i segnalibri nella posizione in cui si vogliono visualizzare i dati del protocollo. Se per esempio si vuole visualizzare il numero di protocollo bisogna inserire un segnalibro con nome NumProtocollo.
Per inserire un segnalibro in un documento Word bisogna posizionare il cursore dove si vuole inserire il segnalibro oppure selezionare il testo che si vuole sostituire e cliccare sul menu Inserisci
à Segnalibro e inserire il nome del segnalibro.


I segnalibri dovranno chiamarsi:

  • NumProtocollo per il numero di protocollo
  • DataProtocollo per la data di protocollo
  • TipoCorrispondenza per il tipo corrispondenza
  • TipoDocumento per il tipo di documento
  • DataDocumento per la data del documento protocollato
  • Note per le note
  • EntrataUscita per entrata o uscita
  • Oggetto per l’oggetto del protocollo
  • MittenteDestinatario per il cognome e nome o la ragione sociale del mittente/destinatario
  • Indirizzo per l’indirizzo del mittente o destinatario
  • Nazione per la nazione del mittente o destinatario
  • Comune per il comune del mittente o destinatario
  • Cap per il cap del mittente o destinatario
  • Provincia per la provincia del mittente o destinatario
  • Frazione per la frazione del mittente o destinatario
  • Contatti per tutta la lista dei destinatari completi di indirizzo
  • Pratica per la pratica associata al protocollo.
  • NumPratica per il numero della pratica associata al protocollo.
  • NumPraticaSecondario per il numero secondario della pratica associata al protocollo
  • Utente per l’utente che ha protocollato il documento.
  • ProgressivoDocumento per il numero progressivo di protocolli con lo stesso tipo di documento, utile per numerare progressivamente tutti i documenti di un certo tipo.
  • Settore per l’azienda o il settore a cui è associato il protocollo.
  • DescrizioneSettore per la descrizione dell’azienda o il settore del protocollo.   
  • NumProtocolloSecondario per il numero di protocollo secondario.
  • Costo per il costo del protocollo.
  • CodBarre per il codice a barre che identifica il protocollo.
  • NoteContatto per le note del contatto associato al protocollo.
  • Email per l’indirizzo email del mittente o destinatario.
  • Telefono per il numero di telefono del mittente o destinatario.
  • Cellulare per il numero di cellulare principale
  • Fax per il numero di FAX del mittente o destinatario.
  • PEC per l’indirizzo di posta elettronica certificata del mittente o destinatario.
  • CodFiscale per il codice fiscale del mittente o destinatario.
  • PartIVA per la partita IVA del mittente o destinatario.
    SitoWeb per il sito web del mittente o destinatario.
  • IBAN per l’IBAN del mittente o destinatario.
  • Postalizzazione per la postalizzazione del mittente o destinatario.
  • IndirizzoFatt per l’indirizzo di fatturazione del mittente o destinatario.
  • CittaFatt per la città di fatturazione del mittente o destinatario.
  • CAPFatt per il cap di fatturazione del mittente o destinatario.
  • ProvFatt per la provincia di fatturazione del mittente o destinatario.
  • EmailFatt per l’email di fatturazione del mittente o destinatario.
  • NumeroDocumento per il numero di documento di riconoscimento del mittente o destinatario.
  • LuogoRilascioDocumento per il luogo di rilascio del documento di riconoscimento del mittente o destinatario.
  • DataRilascioDocumento per la data di rilascio del documento di riconoscimento del mittente o destinatario.
  • LuogoDiNascita per il luogo di nascita del mittente o destinatario.
  • DataDiNascita per la data di nascita del mittente o destinatario.
  • DataScadenzaDocumento per la data di scadenza del documento del mittente o destinatario.
  • RilascianteDocumento per il rilasciante del documento di riconoscimento del mittente o destinatario.
  • TipoDiDocumento per il tipo di documento di riconoscimento del mittente o destinatario.
  • StatoCivile per lo stato civile del mittente o destinatario.
  • Referenti per la lista rei referenti.
  • ReferentiConNote per la lista rei referenti comprensiva del campo note.
  • Nazionalita per la nazionalità del mittente o destinatario.
  • ContattiPratica per la lista dei contatti di riferimento della pratica associata al protocollo.
  • ContattiSecondariPratica per la lista dei contatti di riferimento secondari della pratica associata al protocollo.
  • GiornoProtocollo per il giorno del mese in cui è stato protocollato il documento (1..31).
  • MeseProtocollo per il mese in cui è stato protocollato il documento (1..12).
  • OraProtocollo per l'ora in cui è stato protocollato il documento (0..23).
  • MinutiProtocollo per il minuto in cui è stato protocollato il documento (0..59).
  • SecondiProtocollo per il secondo in cui è stato protocollato il documento (0..59).

Costo dei protocolli

Protocollo Facile permette opzionalmente di impostare un costo per ogni protocollo (es. valori bollati, spese di spedizione, busta, carta, oppure il valore stesso del documento per esempio per una bolletta o un preventivo) per poi calcolare il costo complessivo per una selezione di protocolli.

La casella Costo del protocollo, di default disabilitata, è attivabile dalle Opzioni del programma: spuntare la voce “Abilita costo protocollo” come indicato nella figura seguente.

Nella schermata della gestione protocolli apparirà così una casella Costo:


Per calcolare poi il totale di una lista di protocolli:

- cliccare sulla freccetta in alto a sinistra della lista dei protocolli in modo da aprire il box indicato in figura

- selezionare il campo Costo nella casella “in”

- cliccare sul pulsante TOT.

La somma verrà effettuata su tutti i record visualizzati o solo su quelli selezionati in funzione del cerchietto spuntato a destra.


Funzionalità versione PLUS

Annullamento di un protocollo

Con la versione Plus di Protocollo Facile è possibile effettuare un’operazione di annullamento di un protocollo registrato erroneamente.
In questo modo il numero di protocollo assegnato rimarrà comunque occupato in modo da non creare buchi di numerazione e le informazioni registrate rimarranno nello storico insieme alla motivazione dell’annullamento.



Per annullare un protocollo cliccare su modifica record e mettere la spunta sulla voce “Annullato” in basso a sinistra.

Si aprirà una finestra che chiede conferma per l’annullamento.

Dopo aver cliccato su “Si” si aprirà una maschera dove è possibile inserire i motivi dell’annullamento.


Dopo aver inserito i motivi dell’annullamento cliccare su “Annulla il protocollo” per completare l’azione di annullamento.

Un protocollo annullato nella lista dei protocolli sarà visualizzato in grigio e non sarà più possibile modificarlo.


Log operazioni

Nella versione Plus di Protocollo Facile è possibile abilitare il Log delle operazioni, per avere traccia di tulle le operazioni effettuate dai vari utenti sui protocolli.

Il Log delle operazioni è abilitabile dalla scheda Opzioni e utility mettendo la spunta sulla voce “Abilita il log delle operazioni”

Da questo momento partirà il log di tutte le operazioni effettuate sui protocolli da tutti gli utenti.


Per visualizzare il log è sufficiente cliccare sul tasto Visualizza Log operazioni  e si aprirà la finestra con tutti i log con la possibilità di filtrarli per data e per utente:

E’ anche possibile consultare i log di un singolo protocollo cliccando sul tasto TastoLog presente nella parte inferiore della maschera Protocolli.


Titolario di classificazione

Nella versione Plus di Protocollo Facile è possibile costruire un titolario e classificare i protocolli.

Il  titolario può essere suddiviso in titoli, classi e sottoclassi.

Per ogni titolo, classe o sottoclasse è anche possibile definire un oggetto predefinito che verrà applicato al protocollo quando viene classificato.

Per i titoli, le classi e le sottoclassi si può definire se devono essere numerati con numeri romani, numeri arabi o lettere.

Se è stato costruito un titolario di classificazione quando viene inserito un nuovo protocollo, viene visualizzata in alto la struttura ad albero che permette di classificare il protocollo semplicemente selezionando il titolo, la classe o la sottoclasse di appartenenza.

Nel caso il protocollo sia stato classificato, il numero di protocollo riporterà anche il titolo, la classe e la sottoclasse.

Inoltre dalla schermata di impostazione del titolario è possibile impostare il formato con cui verrà generato il numero di protocollo a proprio piacimento, inserendo nel numero qualsiasi campo con cui il protocollo è stato definito e i relativi separatori.


Per visualizzare tutti i protocolli presenti in un titolo, in una classe o in una sottoclasse è sufficiente selezionare il titolo, la classe o la sottoclasse di interesse dal titolario presente nella parte sinistra della schermata.

Questo filtro si combina con gli altri criteri di ricerca, per cui è possibile filtrare per esempio tutti i protocolli con una certa classificazione, in entrata o in uscita, in un certo range di date, di un certo tipo, ecc...


Impronta del documento

Nella versione Plus di Protocollo Facile è possibile registrare l’impronta SHA1 del documento protocollato.

La registrazione dell’impronta deve essere abilitata nelle opzioni:

Quando viene associato un file al protocollo, viene registrata l’impronta SHA1 del file e non potrà essere più modificata.

Cliccando sul tasto  (Confronta impronta), si potrà confrontare l’impronta registrata con quella del file selezionato per accertare eventuali manomissioni.


Approvazione Documenti

Nella versione Plus di Protocollo Facile è possibile abilitare l’approvazione del documento protocollato.

Una volta abilitata l’approvazione bisogna definire gli utenti approvatori, cioè gli utenti che potranno approvare i documenti protocollati.

Lo si può fare dalla maschera di gestione utenti accessibile dal menu Archivi di base à Utenti inserendo la spunta sulla voce “Abilitato ad approvazione

Gli utenti approvatori possono approvare i protocolli semplicemente cliccando sul tasto Approva nella maschera Protocollo.

Quando un protocollo viene approvato il file associato viene impostato in sola lettura, viene ricalcolata l’impronta del file e gli utenti non abilitati all’approvazione non potranno modificare i dati del protocollo. Inoltre nel momento dell’approvazione viene generata una notifica all’ultimo utente che ha notificato il protocollo o, se non è stato notificato, all’utente che ha creato il protocollo.

Gli utenti approvatori possono anche eliminare l’approvazione del protocollo cliccando sul tasto Elimina approvazione.


Gestione avanzata delle pratiche

La versione Plus di Protocollo Facile contiene delle funzionalità avanzate sulla gestione delle pratiche, che rende il programma uno strumento sempre più potente ed efficiente per la gestione delle varie attività aziendali.

  • La gestione delle attività e delle checklist
  • Gli stati delle pratiche e una gestione avanzata delle notifiche, anche multiple.

 Gestione delle attività e checklist

E’ possibile definire inizialmente una lista di singole attività che vengono svolte nella realizzazione di qualunque processo aziendale.

Ad esempio: contattare il cliente, inviare il preventivo, verificare accredito, fatturare, etc..

Più attività messe in una certa sequenza possono poi essere raggruppate in delle checklist personalizzate.

Ad esempio una checklist “vendita software” potrebbe essere composta dalle seguenti attività in sequenza: contattare il cliente, inviare il preventivo, verificare accredito, inviare codice di attivazione, fatturare.

Per gestire l’archivio delle attività e delle checklist cliccare sulla voce di menu
Archivi di base
à gestione attività

Ad ogni pratica è poi possibile associare una particolare checklist in modo da tenere sempre sotto controllo le attività che sono già state svolte, quelle non necessarie nel caso specifico  e quelle ancora da fare.

Per associare delle attività ad una pratica, quando si è in modalità di modifica, cliccare sul pulsante Importa da checklist e si aprirà la seguente finestra:

Per importare le attività di un’intera checklist, selezionarla a sinistra e cliccare sul pulsante con le 3 freccette rivolte a destra.

E’ possibile inoltre importare singole attività dalla lista a destra, selezionandole e cliccando sul pulsante con le tre freccette rivolte a sinistra.

L’ordine delle attività importate è poi modificabile grazie alle freccette blu poste sotto la lista.


L’intuitiva rappresentazione delle attività tramite icone colorate permette con un colpo d’occhio di avere sotto controllo lo stato di avanzamento di ogni pratica.

In grigio sono visualizzate le attività importate dalla checklist, ma che nella specifica pratica non è necessario effettuare.

In verde appaiono le attività già effettuate.

In rosso sono invece evidenziate le attività che devono ancora essere completate per la pratica corrente.


Con un doppio click su una particolare attività si apre la finestra seguente di dettaglio attività:

E’ possibile da qui vedere o impostare:

  • lo stato dell’attività (fatto, non necessario, da fare)
  • la pratica su cui stiamo lavorando (solo visualizzazione)
  • un campo note per tenere traccia di informazioni aggiuntive
  • da chi è stata svolta o dovrà essere svolta
  • quando (la data ed eventualmente anche l’ora)
  • un eventuale costo dell’attività

Stati delle pratiche e gestione avanzata delle notifiche

Nella versione Plus del programma è possibile attivare una gestione avanzata delle pratiche con una gestione più immediata delle notifiche e la possibilità di associare ogni pratica ad un particolare stato di lavorazione.

In questo modo Protocollo Facile diventa un ottimo CRM ideale anche per la gestione di un call center, di un’attività di marketing o di un centro di assistenza tecnica.

Prima di tutto è necessario attivare questa funzionalità dalle Opzioni del programma spuntando la voce “Abilita stati in pratiche”.

Poi è necessario creare una lista di stati possibili.

A tal fine accedere alla maschera Archivi di base à Stati pratiche

Alcuni stati possono essere definiti come stati di chiusura spuntando la relativa voce.

Ad esempio in un’attività di marketing gli stati di chiusura potrebbero essere “non più interessato” oppure “ha acquistato”.


Se si abilita questa gestione degli stati, ogni volta che si salva una pratica si apre la seguente finestra:

Nella parte superiore è necessario selezionare lo stato in cui si trova o è passata la pratica dopo l’ultimo intervento; mentre nella parte bassa vengono visualizzate le eventuali notifiche presenti ed è possibile o modificare quelle esistenti, o crearne al volo una nuova con relativo destinatario, priorità, e data di avviso.

Un esempio può aiutare a comprendere meglio la potenza di questo strumento.

Supponiamo di trovarci in un centro di assistenza in cui vengono riparate ad esempio delle stampanti.

1)   La stampante viene ritirata da un operatore dell’accettazione che crea una pratica, l’associa al cliente e nello storico pratica inserisce una descrizione del problema evidenziato ed il luogo fisico in cui la stampante viene collocata in magazzino. Al salvataggio la pratica viene posta nello stato di “Da analizzare” e viene notificata all’ufficio tecnico.

2)   L’operatore dell’ufficio tecnico si troverà tra le notifiche la pratica aperta con le varie informazioni inserite dall’accettazione. Provvederà ad analizzare il problema ed aggiornerà lo storico con la descrizione del guasto riscontrato ed eventualmente le operazioni effettuate nel caso in cui sia riuscito a ripararla. Ovviamente potrà protocollare la scheda d’intervento tecnico, eventuali fatture di acquisto materiale o altri documenti attinenti. Lo stato della pratica potrebbe quindi essere spostato a “Riparata” e la pratica notificata all’ufficio che si occupa delle consegne.

3)   L’operatore che si occupa delle consegne si troverà quindi la pratica tra le notifiche e potrà provvedere a chiamare il cliente per la consegna ponendo la pratica nello stato “In consegna

4)   Quando arriverà il cliente a ritirare la stampante riparata si potrà emettere fattura e chiudere lo pratica con lo stato “Consegnata

Ovviamente questo è solo un esempio di un flusso di attività gestibili con Protocollo Facile, ma poiché è tutto completamente personalizzabile è possibile con la stessa semplicità ed efficienza gestire qualsiasi flusso di lavoro che passa attraverso una serie di stati.


Firma digitale e marca temporale

Protocollo Facile permette di firmare i documenti digitalmente con DIKE.

Dalla versione 4.2.3 Protocollo Facile è stato interfacciato con DIKE, il noto software della Infocert che permette di firmare digitalmente un file ed apporre una marca temporale.

Per sfruttare questa funzionalità è necessario installare il programma DIKE scaricabile gratuitamente dal sito https://www.firma.infocert.it/installazione/installazione_DiKe.php

Per firmare digitalmente un file protocollato o apporre una marca temporale, selezionare il file da firmare e cliccare sul tasto


Moduli aggiuntivi

Dalla versione 4.2.0 di Protocollo Facile verranno implementati dei moduli aggiuntivi, acquistabili separatamente, che arricchiranno le funzionalità di Protocollo Facile.

Gestione password

Oggigiorno ognuno di noi ha la necessità di gestire un numero sempre crescente di codici di accesso, PIN, username e password di una o più caselle di posta elettronica, Skype, Facebook e gli altri social network, l’home banking, il pannello di amministrazione del sito, l’area riservata dell’associazione di categoria, la registrazione a siti di e-commerce e in genere decine di servizi online.

Ricordare tutte queste credenziali di accesso diventa sempre più difficile se non impossibile e per questo motivo spesso di opta per utilizzare sempre le stesse password per tutti i servizi, mettendo in seria pericolosità la sicurezza delle proprie informazioni.

Il modulo aggiuntivo di gestione password di Protocollo Facile risolve in maniera egregia ed efficiente questo problema.

Consente infatti ad agni utente di Protocollo Facile di memorizzare un numero illimitato di propri account e per ognuno è possibile specificare una descrizione, uno UserID e la relativa password, un link all’eventuale sito web di riferimento, accessibile direttamente cliccando sul pulsante a destra.

Inoltre poiché la legge sulla privacy richiede che molte password abbiamo una scadenza nella maschera è possibile anche inserire la scadenza della password memorizzata in modo da tenere sotto controllo, tramite il filtro, tutte le password scadute.

Per aumentare la sicurezza ogni password viene memorizzata criptata nel database di Protocollo Facile, in modo che se qualcuno dovesse riuscire ad entrare nel database del programma (che è a sua volta protetto da password) non avrebbe comunque l’accesso alle password in chiaro.

Essendo poi la gestione delle password integrata nel programma se il modulo è attivo è possibile associare una o più password ad una particolare pratica, in modo da poter accedere ad esse direttamente dalla maschera delle pratiche.


Scarica gratis Protocollo Facile


 
Powered by Pianeta Software - Via D.De Blasi, 64 - 73100 Lecce - Tel. 0832 354162 - P. IVA: 03680320755
 
Pianeta Software




apri »